Scroll or use arrow keys to navigate the site

Il territorio

Tra Mare e Monti

Moltissime sono le attrazioni che Crotone può offrire al viaggiatore: il mare cristallino con le sue innumerevoli spiagge di sabbia bianca, rossa o di ciottoli, la montagna, i panorami mozzafiato, le antiche fortezze, la natura selvaggia, le aree protette ed i percorsi enogastronomici che impongono di degustare i vini di Cirò, Città del Vino dal 2000, ed i piatti tipici della tradizione calabrese, nelle miriadi di trattorie ed agriturismi presenti nella zona con una menzione particolare al Ristorante “stellato Michelin” Dattilo.

Il centro di Crotone, distante solo un paio di chilometri da Mare Dentro, è caratterizzato da un affascinante centro storico, con le sue viuzze, i suoi monumenti e palazzi di circa tre secoli di storia, in cui si possono riconoscere molti stili architettonici, dal Bizantino al Barocco passando per il Medioevale ed il Rinascimentale.

Piazza Pitagora è la più importante piazza di Crotone circondata, da portici costruiti nella seconda metà dell’800, si eleva sull’altura del colle Cavaliere da cui si snodano le vie del centro città.

In Piazza Duomo si può ammirare la splendida Cattedrale del IX secolo. Venne costruita a più riprese utilizzando i materiali provenienti dal Tempio di Hera Lacinia.


Altri monumenti da visitare

La Chiesa dell’Immacolata, edificata nel 1554 ed ampliata nel 1738, è a una sola navata ed è decorata da un portale con fregi di epoca barocca.

La Chiesa e Convento di S. Chiara all’interno presenta una rara pavimentazione in maiolica napoletana e un prezioso organo ligneo del 1753.

Il Castello di Crotone è un possente castello a pianta poligonale è una delle più importanti costruzioni militari dell’Italia Meridionale, unico esempio di castello arroccato intorno al colle che racchiude sul modello dell’acropoli greca.

Parco Archeologico Capo Colonna, dove visitare la Torre Nao, il Tempio di Hera Lacinia di cui oggi non rimane che una colonna del tempio costruito intorno al 470 a.C. e considerato come il più importante santuario della Magna Grecia, i calanchi di Vrica e Stuni, nonché scavi e reperti archeologici uniti ad una natura e a paesaggi incantevoli che riporteranno indietro ai tempi degli splendori della Magna Grecia.


NEI DINTORNI:

Capo Rizzuto
Centro dell’omonima riserva marina, Capo Rizzuto, grazie al suo mare cristallino, è il posto ideale per svolgere immersioni guidate con istruttori professionisti, mentre presso la piazza centrale del Santuario della Madonna Greca si può visitare l’Aquarium, con le sue ventidue vasche.

Le Castella
In uno dei tratti più belli dell’Area Marina Protetta “Capo Rizzuto” sorge uno dei castelli più affascinanti d’Italia, grazie anche alla sua particolare ubicazione che lo vede trionfare su un isolotto legato alla costa solo da una sottile lingua di terra. La fortezza edificata nel XV sec. non ospitò mai la nobiltà del luogo, ma servì da ricovero per soldati impegnati contro gli attacchi degli invasori provenienti dal mare. La Fortezza Aragonese, quasi interamente restaurata.

Santa Severina
Il borgo sorge su uno sperone di tufo che domina la vallata del fiume Neto. Considerato tra i borghi più belli d’Italia. Dal secolo IX fino all´XI la città conobbe il periodo di massimo splendore: il Battistero, la vecchia Cattedrale, la Chiesa di Santa Filomena e altre rovine sparse sul territorio, sono le testimonianze più appariscenti del periodo di Bisanzio.

Parco Naturale della Sila
Tra le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone, è una zona unica in Calabria, dove gli amanti della natura si trovano a diretto contatto con animali tipici dela penisola: il lupo silano, il cervo, il capriolo, il cinghiale, la volpe, la faina, la puzzola, la biscia dal collare, il biacco e tante altre specie. All’interno del parco sorgono Lorica, Camigliatello e Palumbosila che sono i tre comprensori sciistici più importanti del Sud Italia.

Gallery